Author: Editore

I pomodori Pachino maturano grazie ai ventilatori Master

I pomodori Pachino maturano grazie ai ventilatori Master

In una nota zona del sud Italia sono stati installati 200 ventilatori MASTER all’interno di piantagioni di pomodori, all’interno delle serre crescono pomodori denominati Pachino conosciuti per la loro dolcezza, il clima all’interno delle serre è molto caldo e umido e i ventilatori Master sono utilizzati per far circolare l’aria , evitando la formazione di muffe, l’installazione è stata fatta ad un altezza di circa 250 cm. il ventilatore è collegato ad un igrostato , il quale funziona quando l’umidità della serra supera la soglia impostata dall’utilizzatore. semplici da usare ed installare.

Apertura nuovo punto espositivo in S.S. Pontebbana

Apertura nuovo punto espositivo in S.S. Pontebbana

Ampliamo i nostri servizi con una filiale che ci rende visibili a chi ancora non ci conosce. Punto espositivo per fornire chiarimenti e indicazioni dei nostri prodotti e servizi.
Localizzati in viale Italia 214/A vicino centro commerciale Conè, rotonda Cadoro adiacenti Ottica Demenego.
Aperti dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 12:30
Per i ricambi e le assistenze ci trovate come al solito in zona industriale Campidui .


RAFFRESCATORI EVAPORATIVI PORTATILI E/O FISSI

RAFFRESCATORI EVAPORATIVI PORTATILI E/O FISSI

I moderni raffrescatori evaporativi adiabatici raffrescano e climatizzano gli ambienti di lavoro in modo naturale ed ecologico, in quanto puliscono e raffrescano l’aria sfruttando il principio adiabatico dell’evaporazione dell’acqua.

Sempre di più le aziende scelgono di raffrescare le aree e i centri di lavoro e gli ambienti aperti con i raffrescatori evaporativi, preferendoli rispetto ai tradizionali condizionatori d’aria, in quanto, oltre a soddisfare l’importante esigenza di raffrescare ambienti con porte, finestre e portoni aperti, consentono un maggior risparmio energetico con conseguente vantaggio economico.

 

Come avviene il processo del Raffrescamento Evaporativo Adiabatico

L’acqua, contenuta in un serbatoio, sotto l’azione di una pompa umidifica un grande pannello di raffrescamento in cellulosa naturale.

Un potente ventilatore aspira l’aria attraverso questo pannello-filtro.

L’acqua evapora dal filtro e diminuisce la temperatura dell’aria di diversi gradi.

Ecco qui, in dettaglio, 5 validi motivi per scegliere di raffrescare gli ambienti conRaffrescatori Evaporativi Portatili ed Industriali:

E’ ecologico, pulisce l’aria e favorisce un aumento della produttività

E’ economico nella gestione: raffresca con meno di 1 Euro al Giorno per i piccoli ambienti e con meno di 2 Euro al Giorno per i grandi ambienti

E’ ideale per ambienti con Porte, Portoni e Finestre Aperte

I raffrescatori evaporativi godono di Garanzia di Qualità e sono certificati in Italia

I raffrescatori evaporativi richiedono una manutenzione minima

 

 

Passa a trovarci per visionare i vari modelli….

Eseguiamo sopralluoghi gratuiti per dimensionamenti e soluzioni….

 

 

Prorogato per il 2018 Super e Iper ammortamento

Prorogato per il 2018 Super e Iper ammortamento

La legge di bilancio 2018 ha previsto la proroga per il 2018 sia del super ammortamento sia dell’iper ammortamento, misure agevolative che consentono ai titolari di reddito d’ impresa e agli esercenti arti e professioni di maggiorare le quote di ammortamento in relazione all’acquisto di beni strumentali nuovi (art.1, commi da 29 a 36, legge 205/2017). Rispetto all’anno 2017 per il Super ammortamento la novità principale riguarda il costo di acquisizione che scende dal 40% al 30%.

L’Iper ammortamento introdotto dalla legge di bilancio 2017 ha previsto che per gli investimenti,effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 , per alcune tipologie di beni materiali strumentali nuovi , i titolari di reddito d’impresa possano maggiorare il relativo costo di acquisizione del 150% (art.1,comma 9, legge 232/2016)

Viene confermato che le disposizioni in materia di super ammortamento non producono effetti sui valori attualmente stabiliti per l’elaborazione e il calcolo degli studi di settore.

Risultati immagini per super ammortamento 2018

Nuova Lavapavimenti Fimap Modello MAXIMA

Nuova Lavapavimenti Fimap Modello MAXIMA

FIMAP - affordable cleaningFIMAP - affordable cleaning

Fatta per durare!

Maxima è una lavasciuga pavimenti robusta, realizzata con i migliori componenti e un design straordinario.
Un’accurata progettazione e la scelta di materiali di qualità hanno dato forma ad un modello fatto per durare nel tempo, resistente e affidabile, che riduce i costi per tutto il ciclo di vita.

Offre il massimo della flessibilità in termini di allestimento. È disponibile in diverse configurazioni, base, Pro e Plus, nelle versioni lavante, lavante-spazzante e orbitale.
Con Maxima puoi davvero creare la tua lavasciuga pavimenti ideale: puoi scegliere il modello, il pannello comandi, e completarla con gli accessori e le tecnologie più adatti alle tue esigenze.

È adatta ad ambienti come: supermercati, magazzini, reparti di produzione, palestre, autosaloni e officine,piscine,case di cura,ospedali.

Etichetta Energetica Aspirapovere obbligatoria

Etichetta Energetica Aspirapovere obbligatoria

 

Dal primo settembre 2014 è in vigore la nuova etichetta energetica che accompagna gli aspirapolvere europei, in accordo alle nuove direttive EU.

Maggiore era la potenza elettrica migliore le performance del prodotto“. Una credenza, pubblicizzata dai costruttori che ha accompagnato un po’ tutti gli aspirapolvere fin dagli anni ’70 ma che ha, ormai, i giorni contati. La verità, invece, è che il solo valore di potenza assorbita non dà garanzia sulla prestazione di pulizia dell’apparecchio. La qualità di un buon prodotto ha a che fare molto più con il design, le componenti meccaniche e la potenza aspiratrice che con una potenza elettrica più alta. Quest’ultimo è sinonimo solo di un maggiore consumo energetico, cosa che ovviamente è meglio evitare

Riassumendo la normativa dice che:

  • Gli aspirapolvere non possono essere prodotti con una potenza superiore a 1600 Watt, limite che scenderà a 900 W nel settembre 2017.
  • Le classi energetiche sono sette, dalla A (la più efficiente) alla G (la meno efficiente)
  • C’è un limite sul consumo annuale di energia, meno di 62 kWh annui.
  • La capacità di aspirazione deve raggiungere minimo il 70 % sui tappeti e il 95% sui pavimenti duri (ad esempio, piastrelle, parquet, marmo).

Inoltre queste nuove normative sono state applicate solo alle aspirapolveri e alle scope elettriche, escludendo però quelle a batteria, i robot e gli aspirapolvere centralizzati (particolari aspirapolvere da installare in appartamento con il tubo che si innesta direttamente in apposite bocchette nei muri) così come lava pavimenti e apparecchiature per esterni. Dal settembre 2017 è poi previsto un nuovo passo in avanti: non solo la potenza assorbita sarà diminuita ancora, ma anche gli aspirapolvere con filtro ad acqua saranno obbligati a uniformarsi a queste regole.

fonte: www.altroconsumo.it

Call Now ButtonCHIAMA ADESSO!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi